Errori da evitare nelle foto con esposizioni lunghe

E’ molto bello scattare fotografie con tempi lunghi, per immortalare tramonti o notturni. Ma bisogna stare attenti a non commettere alcuni errori, anche perchè in molti casi non si ha la possibilità di ripetere lo scatto e i risultati si vedono soltanto quando le fotografie si vedono quando si è a casa.

  1. Il primo errore è il treppiede. Spesso cerchiamo di risparmiare sul treppiede acquistandone uno economico e leggero, ma un treppiede leggero vuol dire anche una stabilità minore e un baricentro molto alto. E’ sufficiente un piccolo movimento, un colpo di vento per muovere la macchina fotografica e vanificare il lavoro di un’ora blu o dorata che aspettavamo da  tempo o di una esposizione che dura parecchi secondi. E’ bene quindi scegliere sempre un obiettivo pesante e comunque di fissarlo sempre in modo stabile al terreno.
  2. Non coprire il mirino. Un po’ di luce può sempre entrare nel mirino della macchina fotografica e compromettere lo scatto. Le macchine fotografiche possiedono spesso un pezzo di gomma che è bene utilizzare per coprirlo.
  3. Utilizzare il blocco dello specchio. Nel momento in cui scattiamo la fotografia, si solleva lo specchio interno alla macchina fotografica per permettere alla luce di arrivare al sensore. E’ sempre consigliato utilizzare la modalità LiveView o la modalità di blocco specchio per evitare anche la minima vibrazione. Questo accorgimento non vale se possedete macchine fotografiche mirrorless
  4. Usare sempre lo scatto remoto. Premere il pulsante di scatto comporta un movimento della macchina fotografica che compromette lo scatto. Con lo scatto remoto il movimento del telecomando non si riflette sulla macchina fotografica. Se non avete o se vi siete dimenticati il telecomando allora potete utilizzare lo scatto ritardato di 10 secondi. Non utilizzate lo scatto di 2 secondi perchè il tempo di 2 secondi non è sufficiente per fermare il movimento e l’oscillazione della macchina.
  5.  Disabilitate la stabilizzazione dell’obiettivo (o della fotocamera). La stabilizzazione effettuerà comunque dei piccoli movimenti dell’obiettivo causando del movimento.
  6. Usate sempre la messa a fuoco manuale. Soprattutto nella fotografia notturna e con poca luce la macchina non riesce a mettere a fuoco: mettete a fuoco con la modalità LiveView il soggetto o il punto che volete mettere a fuoco. Se scattate paesaggi vi consiglio di chiudere l’obiettivo a f8 o f11